A un secondo sguardo.
Il mobile confine tra percezione e linguaggio
14,00 €
     
SINTESI
A partire dall'analisi dell'esperienza percettiva, questo saggio ripercorre l'evoluzione delle più diverse attività simboliche umane, dal linguaggio alla moda, dai calcoli matematici all'arte, dal senso storico all'etica. Il volume prende avvio dalla riflessione su un'esperienza apparentemente singolare: quella per cui un identico contorno di linee, a una variazione minima dello sguardo, può essere interpretato come il disegno di due o più figure completamente diverse. Muovendo dall'analisi di questo paradosso della percezione, il volume individua una struttura doppia che permea l'intera significazione umana, e ne ripercorre le diverse manifestazioni assumendo come punto di riferimento le osservazioni di Ludwig Wittgenstein sulla filosofia della psicologia.
pagine: 222
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-7285-294-1
data pubblicazione: Gennaio 2002
editore: manifestolibri
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto