Ordinamento politico–costituzionale e regolamenti amministrativi
Dallo Statuto Albertino alla Costituzione Repubblicana
15,00 €
9,00 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
Il volume riesamina i problemi storico–politici relativi alla titolarità, alla posizione gerarchica, all’efficacia sostanziale e giurisdizionale dei regolamenti dell’amministrazione italiana. Ciò, oltreché nel quadro costituzionale politico dell’ordinamento Albertino e di quello repubblicano, anche nell’autorevole riflessione scientifica che ha accompagnato il percorso storico dei due ordinamenti. Non si è potuto non coinvolgere un apprezzamento del regime politico statutario e di quello fascista, poiché essi hanno determinato e condizionato sia la riflessione dottrinaria fondamentale delle origini che quella successiva. L’opera quindi attraversa il tema della potestà regolamentare del Governo nella complessità storica di tali regimi giuridico–politici, ricostruendo sia i fermenti del regime liberale delle origini, che di quelli successivi, in certa misura opposti ma contigui: il primo dopoguerra, il totalitarismo, il pluralismo della Costituzione repubblicana. È evidente che su tale tema storico–politico dovevano essere attentamente considerate e soppesate le riflessioni scientifiche, che sono state formative e costitutive del tessuto politico e teorico–dommatico, oltreché dei rapporti istituzionali, delle relazioni tra apparati di governo e di quelle giurisdizionali.
pagine: 306
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-9568-3
data pubblicazione: Agosto 2016
editore: Aracne
collana: Nova Juris Interpretatio in hodierna gentium communione | 27
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto