La criminalità minorile
Criminologia, diritto e processo
30,00 €
18,00 €
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
La criminalità minorile è una problematica che è sempre stata oggetto d’interesse per psicologi, criminologi, sociologi, educatori e giuristi, poiché crea allarme sociale nell’opinione pubblica e nella popolazione, dato che l’inizio delle condotte illegali avviene durante l’adolescenza. Il volume affronta, in modo organico e con equilibrio espositivo, il fenomeno della criminalità minorile in chiave multidisciplinare, ponendosi quale obiettivo principale quello di analizzare il tema sia da un punto di vista criminologico che da un punto di vista giuridico. Dopo un breve exscursus sulla devianza in generale, viene affrontato il tema della criminalità minorile prestando particolare attenzione agli aspetti sociologici e criminologici. Sono state analizzate le diverse forme di devianza minorile nonché le condotte criminali poste in essere dai minori, soffermandosi in modo particolare sulle cause e i fattori di rischio.
pagine: 620
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-9507-2
data pubblicazione: Luglio 2016
editore: Aracne
collana: Conflitti, criticità e mutamenti sociali | 6
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto