Costituzionalismo e formazione dell’opinione pubblica in Sicilia (1812-1848)
16,00 €
9,6 €
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
L’autrice analizza alcuni scritti politici editi fra le due costituzioni siciliane del 1812 e del 1848, pubblicazioni di difficile reperimento in quanto andate in parte distrutte dall’attuazione dei provvedimenti di polizia e in parte perdute per la loro stessa natura “popolare”. Tali opere rappresentano un non trascurabile momento della riflessione maturata in quegli anni sui destini istituzionali del Regno di Sicilia e sulla formazione dei movimenti politici nel primo Ottocento. Considerando anche un’attività censoria, che vedeva una stampa filogovernativa contrapporsi a una clandestina, l’autrice ha cercato di far emergere le linee portanti del vagheggiato disegno politico di trasmettere idee e progetti costituzionali, promuovendo l’educazione civile dei cittadini.
pagine: 264
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-9124-1
data pubblicazione: Febbraio 2016
editore: Aracne
collana: Istituzioni | 6
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto