La voce dei ‘Canti’
Prosodia e intonazione nella lirica di Giacomo Leopardi
14,00 €
8,4 €
Area 10 – Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
     
SINTESI
Cosa rende la voce dei ‘Canti’ leopardiani così viva e vicina e fa sì che la tonalità dei versi rimanga spontaneamente nella memoria del lettore? Il presente studio cerca di rispondere a questa domanda attraverso un’indagine delle strutture ritmico-prosodiche e intonative della lingua poetica di Leopardi, affrontando insieme questioni letterarie quali l’identità dell’io poetico, le dinamiche dell’enunciazione e la natura del ritmo. È la voce lirica, che scandisce «affetti», «verità» e «speranze», a essere il centro attorno a cui le pagine di questa ricerca si sviluppano; pagine che possono essere lette anche come un attento esercizio di ascolto testuale. L’analisi sincronica della prosodia dei versi, compiuta considerando i fenomeni ritmici, intonativi e stilistici nel loro complesso, porta alla luce la traccia vocale che attraversa i ‘Canti’, nel tentativo di coglierne ragioni e istanze all’interno della poetica di Leopardi.
pagine: 232
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-9104-3
data pubblicazione: Dicembre 2015
editore: Aracne
collana: Oggetti e soggetti | 37
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto