Ascanio Celestini
La voce del potere
10,00 €
6,00 €
Area 10 – Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
     
SINTESI
L’autore analizza il teatro e la drammaturgia di Ascanio Celestini dallo spettacolo La fila indiana (2009) a Discorsi alla nazione (2013). Se negli spettacoli precedenti Celestini aveva deciso di portare in scena le storie degli oppressi da un’istituzione violenta, facendo sentire la loro voce e dimostrando come questi fossero in grado di recuperare il racconto unico della loro esistenza, negli ultimi spettacoli è l’istituzione stessa a prendere la parola, mostrando il proprio carico di arroganza e ipocrisia. L’istituzione sfrutta le proprie capacità di lusinga e seduzione per asservire individui sempre più inconsapevoli.
pagine: 112
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-9057-2
data pubblicazione: Gennaio 2016
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto