Prolegomeni a un diritto processuale penale dell’effettività
La “fame” di diritti
10,00 €
6,00 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
Il volume analizza, in chiave evolutiva rispetto al tralatizio, i prolegomeni a una procedura penale, rectius ad un diritto processuale penale, dell’effettività, colorati dagli influssi dell’integrazione sovranazionale, teleologicamente orientata alla tutela primaria dei diritti fondamentali in senso lato. Filo conduttore è la natura come viva della scienza processuale penale, da vedersi in rapporto (attivo) al diritto penale sostanziale e al processo come proiezione autonoma, oltre che strettamente interrelata ai soggetti incidenti il procedimento, in chiave partecipativa, sullo sfondo del sistema normativo in cui compenetra, staticamente e dinamicamente. La consapevolezza di una bulimica “fame” di diritti, anche processuali, degli attori del procedimento, permette di effettuare una valutazione selettiva ragionevole della meritevolezza di tutela.
pagine: 116
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-9043-5
data pubblicazione: Maggio 2016
editore: Aracne
collana: Teoria e prassi della giustizia penale contemporanea | 4
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto