Storia della prima architettura moderna inglese (1926-1942)
18,00 €
10,8 €
Area 08 – Ingegneria civile e Architettura
     
SINTESI
Il volume è la prima monografia in italiano su questo periodo dell’architettura inglese, che viene riconosciuto come fondamentale per gli sviluppi architettonici successivi. Sono prese in esame le ragioni di un “ritardo” del formarsi della modernità architettonica inglese rispetto a quella del continente; le prime fasi, sviluppatesi soprattutto grazie alla committenza, sono rappresentate dalle opere realizzate da quindici architetti (da Behrens a Etchells, Lubetkin, Mendelsohn, Max Fry, etc). L’opera analizza in dettaglio i testi e le riviste che avanzarono le idee di modernità in Gran Bretagna, le specificità tecnologiche realizzate, sino all’approccio urbanistico, con i progetti per Londra del Gruppo MARS.
pagine: 232
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-8783-1
data pubblicazione: Dicembre 2015
editore: Aracne
collana: Esempi di Architettura | 38
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto