Ironia e parresia in riferimento costante a Socrate
9,00 €
5,4 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
Nell’alveo del filosofare socratico è possibile riconoscere la centralità di due dimensioni in apparente antitesi reciproca, l’ironia e la parresia. “Ironia” è la figura retorica per cui all'ascoltatore è richiesto di intendere l’opposto di quanto viene detto. “Parresia”, dal greco pân (tutto) e rhêma (dire), è un termine con cui si indica il dire il vero da cima a fondo, dicendolo con coraggio e a discapito delle conseguenze che questo enunciare potrebbe avere nel parlante e nell'ascoltatore. Socrate è filosofo sia ironista sia parresiasta: ironia e parresia si presentano quindi come due modalità, tanto speculari quanto opposte, di raggiungere e disvelare il vero.
pagine: 108
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-8534-9
data pubblicazione: Luglio 2015
editore: Aracne
collana: Atene e Gerusalemme | 14
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto