La compensazione delle obbligazioni nella contabilità pubblica
9,00 €
5,4 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
Il testo esamina dapprima l’applicazione della compensazione delle obbligazioni all’interno dell’ordinamento (genesi dell’istituto; caratteristiche; operatività; divieti; diverse tipologie: compensazione legale, giudiziale, volontaria, atecnica). È analizzato l’ambito di applicazione della compensazione nella contabilità e nei bilanci pubblici (generalmente precluso dall’articolo 225 del R.C.G.S. e dal principio dell’integrità del bilancio); il rapporto intercorrente fra compensazione e fermo amministrativo; l’ipotesi in cui la compensazione abbia ad oggetto reciproci crediti e debiti tra datore di lavoro pubblico e lavoratore; la possibilità di compensazione tra le somme dovute agli enti previdenziali risultanti dal DURC e i crediti vantati nei confronti della pubblica amministrazione (aspetto legato alla attuali problematiche dei ritardi nei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni); i casi di compensazione previsti dal Regolamento di esecuzione ed attuazione del Codice dei contratti pubblici, la compensazione legale operante ai sensi dell’articolo 48–bis del d.P.R. 602/73; il cd. split payment IVA; la compensazione delle spese legali nella giurisprudenza contabile e, infine, la compensazione nella responsabilità amministrativa.
pagine: 152
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-8172-3
data pubblicazione: Aprile 2015
editore: Aracne
collana: Nova Juris Interpretatio in hodierna gentium communione | 18
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto