Donne e potere
Paradossi e ambiguità di una difficile relazione
10,00 €
6,00 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
Attraverso un percorso che tocca la storia, l’estetica, la filosofia e la politica, l’opera affronta il difficile e contrastato rapporto che da sempre esiste tra le donne e il potere. Contro l’antico divieto secondo il quale le donne non devono invadere la sfera pubblica e non sono autorizzate ad esercitare le competenze politiche, artistiche e conoscitive, il volume analizza figure femminili che, anticipando e/o assecondando le conquiste del più recente femminismo, hanno mostrato grande abilità nello sfidare questo pregiudizio (Eleonora d’Aragona, la regina Didone, le donne della famiglia Murat, nella sfera politica; Frida Kahlo in quella artistica) e grande acume intellettuale nel mettere in discussione le forme stesse di esercizio tradizionale del potere pubblico (Simone Weil, Hannah Arendt, Carla Lonzi, Anne-Marie Slaughter).
pagine: 170
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7991-1
data pubblicazione: Gennaio 2015
editore: Aracne
collana: Donne nella storia | 20
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto