Il progetto come fonte, come metodo, come prassi
13,00 €
7,8 €
Area 08 – Ingegneria civile e Architettura
     
SINTESI
Gli itinerari di ricerca ripercorsi in questo volume sono orientati dall’ipotesi di fondo che la forza del progetto di architettura, al di là delle tempeste epocali e delle rivoluzioni linguistiche, risieda nel suo potenziale di esercizio intellettuale, e dunque in alcuni suoi fondamenti, isolabili dai suoi esiti formali, dei quali può continuare a beneficiare l’intera collettività dei suoi destinatari e non soltanto la comunità ristretta dei suoi cultori e custodi. Sono fondamenti che corrispondono ad alcune attitudini tipiche del progetto di architettura, come la sua intima capacità conoscitiva, le sue innate vocazioni transdisciplinare e transcalare e il suo approccio intrinsecamente tassonomico. In questa esperienza, i fondamenti così definiti sono utilizzati all’interno di esercizi articolati su tre livelli, a loro volta corrispondentiad altrettanti diversi modi di adoperare il progetto come territorio di indagine scientifica. Si propone dunque una riflessione illustrata sul possibile uso del progetto come fonte, per la ricerca teorico-critica nello specifico della composizione architettonica e urbana; come metodo, nella ricerca applicata, nell’interpretazione della realtà nelle sue forme insediative e nella didattica; come prassi, nella concretizzazione delle sperimentazioni progettuali che rimandano a una sfera più personale.
pagine: 156
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7988-1
data pubblicazione: Dicembre 2014
editore: Aracne
collana: Esempi di architettura | 27
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto