Ripensare il corpo
Rappresentazioni, medicalizzazioni, decolonizzazioni
12,00 €
7,2 €
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
È attraverso il corpo che l’uomo fa esperienza, è tramite esso che ognuno è esposto a una relazione immediata con il mondo e si soggettivizza. Esso è costrutto e in quanto tale è plasmato dal sociale che ne determina le modalità di funzionamento e di rappresentazione (I sezione). Dalla modernità in poi, in un quadro ben descritto da Foucault, il paradigma medico della normalizzazione con l’introduzione di categorie dicotomiche quali il normale e il patologico, la follia e la ragione, ecc. ha rappresentato la principale strategia di biopolitica di governo. Il testo si propone di analizzare questi processi utilizzando diverse prospettive (II sezione), ma anche rintracciando elementi per una messa in discussione di una medicalizzazione colonizzatrice, attraverso la narrazione di pratiche laboratoriali che reinterpretano, a partire dal corpo, delle possibilità di costruzioni alternative (III sezione).
pagine: 188
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7948-5
data pubblicazione: Dicembre 2014
marchio editoriale: Aracne
collana: Disembedding | 3
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto