L’eresia della luce
Gnosi e materia spirituale nel Vangelo di Tommaso
10,00 €
6,00 €
Area 15 – Scienze teologico-religiose
     
SINTESI
“Io sono la luce che sovrasta ogni cosa. Spaccate il legno, io sono lì dentro. Alzate una pietra e lì mi troverete”. Sono parole di Gesù, ma nessun cristiano le sentirà mai pronunciare in chiesa, durante una funzione, perché appartengono a un testo escluso dal canone neotestamentario: il Vangelo di Tommaso. A decretarne il rifiuto, il sospetto di un suo apparentamento dottrinale con lo gnosticismo, antico rivale del cristianesimo. Eppure non tutti gli studiosi sono concordi nel ritenerlo un testo gnostico, anzi alcuni lo indicano come il “quinto vangelo”. Infatti l’elemento più scandaloso che traspare dalle sue pagine, e che ne ha determinato la condanna all’oblìo, è proprio il tema della luce espresso in quella massima. Ma cosa c’è di eretico in tutto ciò? Provando a esorcizzare il testo dai suoi demoni, la monografia lo rilegge nei suoi aspetti problematici, che sono anche i più edificanti, per dimostrare come i precetti ivi contenuti offrano la possibilità di crescere umanamente, nella pienezza dello spirito cristiano, e introducano alla conoscenza dell’Essere che è racchiuso nel cuore di ciascun individuo, infinitesimale e infinito al pari del “granello di senape” della parabola eponima.
pagine: 96
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7911-9
data pubblicazione: Gennaio 2015
editore: Aracne
collana: Il “cannocchiale” dello storico: miti e ideologie | 30
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto