La topologia della Logica del Mutamento
E il carattere informazionale di una logica intenzionale
8,00 €
4,8 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
Noi discerniamo nel mondo forme dotate di stabilità strutturale che occupano un certo intervallo di spazio e di tempo e, d’altra parte, osserviamo un incessante movimento di creazione, sviluppo e distruzione di forme. La logica formale descrive solo il primo aspetto e analizza possibili stati di cose con un formalismo algebrico, un puro calcolo combinatorio che regola relazioni statiche fra entità discrete, espresse da catene sintagmatiche. In Norm and Action (1963), von Wright introduce una Logica del Mutamento e dell’Azione i cui oggetti sono sia possibili stati di cose che loro trasformazioni. D’altra parte, secondo alcuni matematici (Thom, 1972; Petitot, 1985) la teoria topologica delle catastrofi è naturalmente adatta a modellizzare l’emergere del discontinuo dal continuo che caratterizza sia la morfogenesi dei processi naturali che la struttura paradigmatica che è alla base della loro rappresentazione. In questo saggio, evidenziando il carattere informazionale di una logica intenzionale, le prime tre cuspoidi della classificazione di Thom vengono successivamente utilizzate per costituire la dinamica di enunciati di stato e di trasformazione di stato della Logica del Mutamento che descrivono la fenomenologia prima di uno, poi di due aspetti osservabili. Una struttura paradigmatica costituita dalla topologia della Logica del Mutamento viene così posta a fondamento di catene sintagmatiche regolate dall’algebra della logica formale.
pagine: 64
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7795-5
data pubblicazione: Novembre 2015
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto