Soggettività internazionale e azione esterna dell’Unione europea
Fondamento, limiti e funzioni
22,00 €
13,2 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
Il volume offre una ricostruzione delle norme e della prassi in forza delle quali l’Unione esercita la propria soggettività nel contesto, ancora per molti versi Stato-centrico, dell’ordinamento internazionale. Sono quindi esaminati i principali vincoli all’azione internazionale dell’Unione derivanti dal principio di attribuzione, articolati su due binari: la ripartizione verticale delle competenze con gli Stati membri e i limiti orizzontali derivanti, primariamente, dalla specialità della competenza in materia di politica estera e sicurezza comune ("PESC"). Tali limiti si riflettono sia nell’esercizio delle funzioni diplomatiche sia nella conclusione degli accordi internazionali da parte dell’Unione. Ne emerge un quadro complesso di esercizio delle competenze esterne, in virtù del quale le articolate pratiche di coordinamento con gli Stati membri consentono all’Unione di sfruttare le opportunità offerte dal diritto internazionale ai diversi ordinamenti.
pagine: 340
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7697-2
data pubblicazione: Gennaio 2015
editore: Aracne
collana: Scritti di diritto privato europeo e internazionale | 6
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto