La memoria e le memorie
Atti delle “Giornate Interdisciplinari di Bioetica”
16,00 €
9,6 €
Area 06 – Scienze mediche
     
SINTESI
La definizione di memoria racchiude un’estrema complessità, oltre che una profonda vocazione sistemica, in quanto rimanda immediatamente agli archivi di sensazioni, immagini e nozioni che ci accompagnano, si accumulano, ma che in parte inevitabilmente si perdono nel corso della nostra esistenza. La memoria contribuisce così alla costruzione della nostra identità tanto sul piano individuale, quanto su quello sociale, agendo sia come fattore di individuazione, che di omologazione e appartenenza ad una collettività, assumendo una diversa connotazione rispetto al campo d’analisi: in psicologia viene studiata la memoria come funzione psichica; nelle neuroscienze viene studiata la funzione fisiologica della memoria; nelle scienze umane emerge il concetto di memoria collettiva; in informatica vengono studiate le memorie informatiche; in letteratura le memorie sono testi, in cui l'autore tratta di avvenimenti del suo passato; nella religione cattolica le memorie sono celebrazioni liturgiche. Al fondo la memoria istituzionale, ricostruita dagli istituti di ricerca su basi statistiche e la memoria mediale, frutto della composizioni in un unico frame mediale di elementi di conoscenza multifattoriali. Per il giurista, poi, la memoria è il riferimento costante per la ricostruzione dei fatti da sottoporre al vaglio dell’analisi giuridica e talvolta, come nei sistemi basati sul precedente diventa la componente essenziale della stessa regolamentazione normativa.
pagine: 196
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7692-7
data pubblicazione: Novembre 2015
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto