La sindrome di Siracusa
9,00 €
5,4 €
     
SINTESI
La sindrome di Siracusa simboleggia la controversa relazione che lega filosofia e politica. In questa analisi, l’esperienza siracusana vissuta e narrata in prima persona da Platone funge da pietra di paragone per tutti i tentativi di influenzare la politica da parte della filosofia tramite il sodalizio con il tiranno. In particolare, il fatto che nel Novecento filosofi del calibro di Heidegger, Gentile o Kojève abbiano avuto un rapporto diretto e privilegiato con i dittatori a loro contemporanei funge da molla per tornare di nuovo a interrogarsi su una questione così antica, eppure così moderna, riguardo all’ingresso dei filosofi nell’area della politica.
pagine: 120
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7679-8
data pubblicazione: Gennaio 2015
editore: Aracne
collana: Atene e Gerusalemme | 11
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto