Tecnoscienza e cybercultura
13,00 €
7,8 €
     
SINTESI
La scienza e la tecnica sono indissolubilmente legate tra di loro e costituiscono insieme il motore della nostra civiltà. Tuttavia esse sono state inspiegabilmente relegate ai margini del dibattito culturale, che è rimasto per lo più appannaggio degli umanisti. L’intera civiltà moderna è caratterizzata infatti dalla crescente separazione fra scienze naturali e scienze umane, che ha condotto infine all’esistenza di “due culture” che quasi più non comunicano tra di loro. Ma con l’avvento del digitale e dei nuovi media di trasmissione del sapere che esso produce, questa divisione può e deve ora essere in qualche misura sanata. È la tesi di fondo di questo libro dove perciò si discute di “cybercultura” non tanto in riferimento alle culture della rete quanto per sostenere che la diffusione del digitale costituisce il tratto dominante o formante della presente cultura planetaria.
pagine: 246
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7650-7
data pubblicazione: Ottobre 2014
editore: Aracne
collana: Dialogoi politiké | 5
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto