La luce e la geometria
Einstein e la teoria della relatività
25,00 €
15,00 €
     
SINTESI
L’opera di Albert Einstein deve essere senz’altro considerata tra le più affascinanti e produttive della cultura del XX secolo, sia per la profonda influenza cha ha esercitato su tutti i settori della Fisica, sia per gli stimoli che ha fornito al pensiero filosofico con le nuove prospettive da essa indicate alla discussione sui limiti e sulle possibilità della conoscenza umana. Un’ampiezza di problematiche, dunque, che ha pochi eguali e che merita ancor oggi di essere divulgata al pubblico non specialistico interessato ai grandi temi culturali della sua epoca. Il nome di Einstein, sebbene egli sia certamente lo scienziato decisivo (anche più di Max Planck) per l’affermazione della Meccanica quantistica, resta forse maggiormente legato, soprattutto presso il pubblico non specialistico, all’elaborazione delle due teorie della relatività, straordinari risultati che questo testo si sforza di presentare illustrando l’itinerario teorico seguito dal grande scienziato, e ricostruendo, nel modo più completo possibile dato il carattere divulgativo del libro, lo sfondo storico e concettuale nel quale queste ricerche furono elaborate.
pagine: 552
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7524-1
data pubblicazione: Settembre 2014
editore: Aracne
collana: Lo scrigno di Prometeo | 3
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto