Mito e rappresentazione della città nella letteratura polacca
10,00 €
     
SINTESI
Lo spazio del mito polacco, almeno sino alle soglie del Novecento, è sempre stato nel contado, nella provincia, nei terreni orientali perduti in seguito alla progressiva ridefinizione dei confini dell’Europa centro-orientale. È in questi spazi della memoria privata e collettiva che ancora oggi sono radicati i miti nazionali. Tuttavia anche la letteratura polacca – seppur in ritardo e seguendo le orme delle grandi letterature occidentali nelle varie definizioni dello spazio urbano – ha sviluppato un proprio mito della città, arricchendone l’immagine con un contributo originale e specifico. Questo volume propone uno sguardo sulla letteratura polacca ricostruendo gli elementi costitutivi e le riformulazioni del mito urbano polacco a partire dai primi dell’Ottocento sino ai giorni nostri.
pagine: 172
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7483-1
data pubblicazione: Agosto 2014
editore: Aracne
collana: Polonica | 1
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto