Fuoricorso
7,00 €
     
SINTESI
Questa silloge, suddivisa in tre parti (Post-acuzie, Ridere è ancora impossibile e Four Roses), pur utilizzando un linguaggio tecnicamente aggiornato, non disdegna i valori evocativi e metaforici propri della poesia. Una poesia sostanzialmente non soggettiva dove risultano frequenti i temi connessi al trascorrere del tempo e al destino, al giorno e alla notte, al sonno e alla morte, interrogati nei loro diversi significati, secondo un linguaggio talvolta destrutturato ma non oscuro. Il ritmo è sempre misurato sul verso: un verso tornito, non acquoso, essenziale e rigoroso, composto dal punto di vista metrico e organizzato in forme strofiche definite e controllate. Evidenti i riferimenti a diversi autori: Beckett, Char e Tranströmer, per citare gli stranieri; mentre per quanto concerne il panorama nazionale si avvertono echi della cosiddetta poesia lirica del Cinquecento, della grande tradizione ermetica del secolo scorso e delle più avanzate esperienze recenti.
pagine: 60
formato: 12 x 20
ISBN: 978-88-548-7474-9
data pubblicazione: Agosto 2014
editore: Aracne
collana: Ragnatele | 16
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto