Sciamanesimo e Settentrione
10,00 €
     
SINTESI
L’interesse delle odierne società avanzate verso i caratteri di attualità del sistema sciamanico di credenze ugrofinnico e siberiano nasce dalla necessità di individuare modelli etici e culturali che portino a nuove forme di sviluppo. Nella cultura baltofinnica i legami con la tradizione uralica non si sono mai spezzati ed emergono in vari modi. I motivi sciamanici continuano a rispecchiarsi nell’immaginario magico e mitico della Carelia di Viena, qui esplorato attraverso due fiabe, Valkea koira “Il cane bianco” e Musta sorsa “L’anatra nera”, tratte dal repertorio della straordinaria cantora Santra Remsujeva (1914–2010). I miti e i simboli del passato, interpretati da diverse angolature, a seconda dei periodi storici, sono costantemente presenti nella letteratura finlandese. Non pochi poeti contemporanei, utilizzando gli elementi tradizionali in chiave moderna e postmoderna, trattano i temi della diversità culturale e linguistica finlandese e criticano negativamente il modo di pensare e vivere occidentale.
pagine: 160
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7460-2
data pubblicazione: Agosto 2014
editore: Aracne
collana: Culture Ugrofinniche | 1
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto