Karl Marx: né antiamericano, né moralizzatore
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Il libro non pretende di fornire una presentazione completa del pensiero e dell’opera di Marx. Suo intento è quello di porre l’attenzione su alcuni aspetti della teoria marxiana riguardo ai quali continuano a essere diffusi presso l’opinione pubblica dei luoghi comuni, dei pregiudizi, alla cui propagazione ha certamente contribuito notevolmente la cultura dominante, indubbiamente antimarxista, la quale peraltro, in quest’opera di mistificazione, ha altrettanto indiscutibilmente goduto dell’involontario appoggio della teoria e della pratica politica di molti “pseudomarxisti”. Fra i temi discussi nel libro, i principali sono i seguenti: il giudizio di Marx ed Engels sull’Occidente e gli Stati Uniti d’America; la concezione marxiana del partito; il rapporto fra etica e politica in Marx e nella storia del marxismo teorico; la visione marxiana del rapporto fra socialismo e individuo.
pagine: 144
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7442-8
data pubblicazione: Luglio 2014
editore: Aracne
collana: Spazi filosofici | 4
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto