Pinocchio e altre favole
Per una lettura filosofica delle fiabe
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
Le favole a null’altro servono che a “far vedere ciò che occhio umano non ha mai visto”. Esse servono a far vedere quel sovra–sensibile che dà forma al mondo sensibile e alla nostra stessa soggettività. Pinocchio, Cappuccetto rosso, Ulisse ci parlano della costituzione del soggetto moderno, della sua consapevolezza della finitezza e del suo immaginare le vie per “tornare a essere fanciulli”. Ma “il tornare ad essere fanciulli”, come Hegel ci dice, è «il risultato del lavoro e della cultura dello spirito». Forse, leggere le favole è solo un rimemorare questo insegnamento hegeliano.
pagine: 76
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7405-3
data pubblicazione: Luglio 2014
editore: Aracne
collana: Oggetti e soggetti | 23
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto