Sino al fiore del nulla
99 poesie
17,00 €
A cura di Nahid Norozi
Sohrab Sepehri
Presentazione di Carlo Saccone
     
SINTESI
“Senza di te…” — cantavamo — “ero una porta all’esterno, uno sguardo sul limite, e una voce nel deserto”. Sohrāb Sepehri (1928–1980), conosciuto a livello internazionale anche come pittore, è una delle più brillanti stelle della pleiade dei poeti contemporanei iraniani. Il suo carattere schivo e riservato non gli impedì di essere anche un instancabile viaggiatore, sempre in compagnia dell’amata solitudine che dona alla sua poesia aspetti squisitamente mistici fortemente presenti nella sua poetica: Quel che dobbiamo non è conoscere il “segreto” della rosa, / quel che dobbiamo è forse / nuotare nell’“incanto” della rosa. / Quel che dobbiamo è forse / correre tra la ninfea e il secolo / in cerca del canto della verità. I temi tipici della poesia di Sepehri oscillano tra immagini in chiaro–scuro dove la luce si alterna all'ombra e alla tenebra, tra sogno e veglia, tra vita e morte, tra natura e Dio, tra isolamento e amore cosmico, tra viaggio interiore e un lungo viaggio fuori di sé.
pagine: 320
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7314-8
data pubblicazione: Luglio 2014
editore: Aracne
collana: Gundishapùr | 1
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto