La genesi della vita intersoggettiva
Modi e forme dell’intersoggettività nella fenomenologia di Husserl
12,00 €
7,2 €
     
SINTESI
Lo studio del Nachlass husserliano permette di uscire dalle ristrettezze e dalle rigidità con cui viene considerata l’idea d’intersoggettività nel pensiero del fondatore della fenomenologia. Le ricerche sull’esperienza dell’altro, sulla relazione tra coscienze estranee, sulla comunità, occupano un posto centrale nel lavoro di Husserl; i tre volumi della husserliana Zur Phänomenologie der Intersubjektivität lo mostrano in maniera esplicita. Senza dubbio le analisi che emergono da questi testi sono per lo più riflessioni specifiche non pensate per la pubblicazione, a tratti ripetitive e per nulla sistematiche, tuttavia, permettono di vedere l’evolversi del pensiero, l’aprirsi di nuovi temi e nuove problematiche; mostrano inoltre come la teoria esposta nella Quinta meditazione cartesiana non sia il punto di arrivo di una ricerca che, al contrario, ha cercato fino all’ultimo di reinterrogare la questione in ogni suo aspetto. L’intento del libro è duplice: innanzitutto, mostrare lo sviluppo della riflessione husserliana sull’intersoggettivà, dalle prime analisi fino all’ultimo periodo di ricerca, prendendo in considerazione l’intero Nachlass. Questo, in secondo luogo, permetterà di esaminare l’esperienza intersoggettiva in ogni sua forma; la relazione empatica con l’altro e la dinamica intercarnale che essa implica, non completano infatti il senso dell’intersoggettività. Attraverso una ricerca fenomenologica “archeologica”, seguiremo Husserl fino alle radici della soggettività e della comunità, nel tentativo di raggiungere la dimensione ultima della vita intersoggettiva.
pagine: 228
formato: 15 x 22
ISBN: 978-88-548-7247-9
data pubblicazione: Maggio 2014
editore: Aracne
collana: dialegesthai | 20
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto