La «guerra amorosa»
Il materno nella narrativa di autrici italiane del secondo Novecento
12,00 €
7,2 €
     
SINTESI
Le madri, le figlie e i figli — figure sotterranee della speculazione psicoanalitica classica, così come della narrativa tradizionale — si rivelano nuclei tematici dotati di una straordinaria carica significante. È attorno a loro che si sviluppano le pieghe di questo lavoro che, in una prospettiva inclusiva delle più recenti teorie psicoanalitiche e degli strumenti dell’analisi testuale, trova il suo centro focale nell’analisi delle figurazioni dei legami materni nella narrativa di autrici italiane post–sessantottine. Attraverso la lettura dei romanzi di Lalla Romano, Francesca Sanvitale e Elena Ferrante, le figurazioni del rapporto madre/figlia–o sono osservate non solo come topoi dominanti della più recente grammatica letteraria nazionale, ma pure come dispositivi irrinunciabili mediante cui l’indicibile storia del materno viene finalmente a ricomporsi.
pagine: 196
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7233-2
data pubblicazione: Giugno 2014
editore: Aracne
collana: Le Sibille | 1
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto