“Pace coloniale” addio
Violenza e lotta politica in Eritrea (1941-1952)
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
Lungo tutta la durata dell’occupazione britannica dell’Eritrea si registrarono assalti, scontri tra gruppi contrapposti, aggressioni contro la comunità italiana, fenomeni che conobbero una drastica accelerazione a partire dal 1948, quando una stagione di violenze diffuse fece da sfondo al dibattito internazionale in merito alla sistemazione del territorio. Il volume presenta una serie di vicende particolarmente esemplificative della peculiare fase storica vissuta dall’Eritrea, descrivendo le diverse tipologie di shifta, le frizioni tra vecchi e nuovi occupanti provocate dal costante peggioramento dell’ordine pubblico e la strategia adottata dai britannici per il contrasto delle azioni violente.
pagine: 132
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7218-9
data pubblicazione: Giugno 2014
editore: Aracne
collana: Africa | 2
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto