Antimanuale del buon ribelle
Guida alla contropolitica per subalterni anticapitalisti e anti–sistema
12,00 €
7,2 €
     
SINTESI
Quali sono i confini della protesta sociale e politica che, dal 2011, ancora si espande in tutto il mondo? Se le radici comuni di questa sommossa globale sono da cercare nella crisi del 2008, nella caduta del Muro di Berlino e nella rivoluzione culturale del Sessantotto, cosa impedisce di tornare ancora più indietro fino e identificarne tracce nella Rivoluzione Francese e, ancora oltre, nella millenaria identità di classe sociale? Quali sono i rapporti tra i nuovi movimenti contrari al sistema e la crisi del capitalismo che adesso mostra tutta la sua forza negativa? E qual è il rapporto tra questi movimenti nati in America Latina e l'anticapitalismo europeo e mondiale? Tra le rivolte latinoamericane e i governi chiamati “progressisti” dell'America Latina? E, più in generale, in che rapporto sono essi con il Potere mondiale? Dall'analisi della storia millenaria di classe, l'autore trae gli strumenti per elaborare un disegno chiaro ma non semplicistico delle agitazioni che da oltre tre anni smuovono il pianeta, indifferenti a qualsiasi limite geografico.
pagine: 188
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7203-5
data pubblicazione: Luglio 2014
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto