Colonialismo missionario
24,00 €
14,4 €
     
SINTESI
Tra le varie forze omologatrici della globalizzazione il libro esamina quella che da 2000 anni opera per propagare e rendere stabile il governo mondiale di un’unica verità rivelata, gestita dal cristianesimo attraverso la colonizzazione delle culture. Sviluppando una critica a quest’ideologia e alla sua proiezione sulla museologia etnologica e missionaria, si può sostenere che ciò che è stato chiamato evangelizzazione e civilizzazione è stato prevalentemente un etnocidio e molte volte un genocidio, cioè in ogni caso una perdita violenta di culture e di vite di cui ha sofferto l’umanità intera. La religione cristiana, in un’epoca nella quale una globalizzazione selvaggia svela sempre più la sua distruttività, ha la possibilità di dare un segnale di pace e di disarmo ideologico rettificando la sua teologia missionaria, passando dall’idea di conquista basata sulla conversione a quella di testimonianza basata sulla solidarietà con i più deboli e indifesi.
pagine: 500
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7173-1
data pubblicazione: Maggio 2014
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto