La presenza dei bambini nelle religioni del Mediterraneo antico
La vita e la morte, i rituali e i culti tra archeologia, antropologia e storia delle religioni
32,00 €
19,2 €
     
SINTESI
Obiettivo di questa miscellanea di studi è di trattare, grazie all’interdisciplinarietà fra la storia delle religioni, l’archeologia e l’antropologia, la presenza dei bambini come privilegiati intermediari fra uomini e dèi nel Mediterraneo antico, con particolare attenzione alle religiosità ellenica, magnogreca, romana e punica. Nel mondo antico il bambino è un essere tutto permeato di “natura”, che solo l’educazione e l’ingresso nella sfera della “cultura” può rendere un individuo vero e proprio. I bambini, dunque, saranno visti attraverso diverse “prospettive”, che, mediante i nomi, i giochi, i suoni, i rituali, le sepolture e le voci stesse degli antichi, li vedranno sempre protagonisti di un esclusivo rapporto con il divino.
pagine: 540
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7156-4
data pubblicazione: Maggio 2014
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto