La sua barba non è poi così blu…
Immaginario collettivo e violenza misogina nella fiaba di Perrault
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
«La sua barba non è poi così blu…» è la protagonista della fiaba a dirlo, a pensarlo, per convincersi ad accettare il matrimonio con Barbablù. La stessa espressione continuano a ripetersi le donne vittime di violenza che sperano di poter redimere il loro principe azzurro. Il libro intende porsi come un excursus dentro e fuori la fiaba, partendo dall’analisi dell’impatto che il racconto di Perrault e i suoi simboli hanno nell’immaginario collettivo. Recuperando alcune figure di serial killer alle quali può essersi ispirato l’autore per il personaggio di Barbablù, Conomor, Enrico VIII e, il più accreditato, Gilles De Rais, si prosegue con l’esame di alcune varianti della fiaba. Altro campo d’indagine interessante si rivela il mondo dei disegnatori, dagli antenati dell’illustrazione agli albi illustrati. Infine si considera la trasformazione del racconto nel tempo, giungendo fino alle suggestioni che Barbablù ha trasmesso alla settima arte.
pagine: 200
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7138-0
data pubblicazione: Maggio 2014
editore: Aracne
collana: L’isola che non c’è | 13
SINTESI
EVENTI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto