Il sogno del linguaggio
Filosofia e matematica in Ludwig Wittgenstein
24,00 €
14,4 €
     
SINTESI
La critica che Ludwig Wittgenstein muove ai presupposti filosofici del dibattito sui fondamenti della matematica lo conduce a mettere in discussione un’intera tradizione di pensiero: «Se il mio nome sopravviverà sarà solo come terminus ad quem della grande filosofia occidentale. Un po’ come il nome di colui che ha bruciato la biblioteca di Alessandria». Filosofia e matematica – i due pilastri del sapere occidentale - vengono indagate dal filosofo viennese con un acume ed un linguaggio senza precedenti. Tra il non senso di una parola filosofica che gira a vuoto e il non senso di una ragione ridotta a mero calcolo, si apre lo spazio per una nuova esperienza di senso: è il gesto del pensiero come «sogno del linguaggio».
pagine: 444
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-7086-4
data pubblicazione: Maggio 2014
editore: Aracne
collana: Filosofia e Scienza | 13
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto