Non tutte le vittime sono uguali
Strategie discorsive di manipolazione ideologica dei fatti dell’11 settembre 2001 e della guerra al terrore
16,00 €
9,6 €
     
SINTESI
Non tutte le vittime sono uguali è un’indagine sulla manipolazione mediatica attuata dai media occidentali a proposito dei fatti dell’11 settembre 2001 e della cosiddetta “guerra al terrore”. In particolare viene analizzata la copertura di alcuni media ispanofoni sull’uccisione di vittime civili nelle guerre in Iraq, Afghanistan e Pakistan da parte della coalizione militare occidentale o del terrorismo facente capo ad Al Qaida. Individuando i frame e le metafore concettuali che hanno fatto da sfondo alle vicende prese in esame, è possibile affermare che esistono vittime “meritevoli” e vittime “non meritevoli” di considerazione a seconda di chi sia stato a uccidere.
pagine: 264
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7052-9
data pubblicazione: Maggio 2014
editore: Aracne
collana: Diritto di stampa | 69
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto