Telegrafi e telegrafisti del Risorgimento
Storia delle prime comunicazioni elettriche in Italia
28,00 €
16,8 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
Il Telegrafo elettrico può essere considerato, per l’impatto in numerosi settori delle attività umane, l’“Internet del XIX secolo”? Quali le diverse motivazioni che inducono i Sovrani degli Stati preunitari italiani a introdurre questa dirompente innovazione? In che modo i “dispacci elettrici” influenzano il processo unitario? Svolgono essi realmente un ruolo di casus belli provocando conflitti armati? Possono gli “interessi telegrafici” dell'Inghilterra aver influenzato la sua posizione favorevole all’unità d’Italia? E ancora, con quali sforzi il variegato panorama dei Telegrafi preunitari è stato integrato a formare la prima rete nazionale di Telecomunicazioni? A queste domande si cerca di rispondere nel libro, ricostruendo l'ambiente, fatto di tecnologie e di uomini, con i loro ideali, aspirazioni, strategie e sfide, che hanno dato origine alla Telegrafia in Italia.
pagine: 428
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7047-5
data pubblicazione: Maggio 2014
editore: Aracne
SINTESI
EVENTI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto