Telegrafi e telegrafisti del Risorgimento
Storia delle prime comunicazioni elettriche in Italia
28,00 €
16,8 €
Cosmo Colavito
Prefazione di Gabriele Falciasecca
Presentazione di Stefano Ciccotti
     
SINTESI
Il Telegrafo elettrico può essere considerato, per l’impatto in numerosi settori delle attività umane, l’“Internet del XIX secolo”? Quali le diverse motivazioni che inducono i Sovrani degli Stati preunitari italiani a introdurre questa dirompente innovazione? In che modo i “dispacci elettrici” influenzano il processo unitario? Svolgono essi realmente un ruolo di casus belli provocando conflitti armati? Possono gli “interessi telegrafici” dell'Inghilterra aver influenzato la sua posizione favorevole all’unità d’Italia? E ancora, con quali sforzi il variegato panorama dei Telegrafi preunitari è stato integrato a formare la prima rete nazionale di Telecomunicazioni? A queste domande si cerca di rispondere nel libro, ricostruendo l'ambiente, fatto di tecnologie e di uomini, con i loro ideali, aspirazioni, strategie e sfide, che hanno dato origine alla Telegrafia in Italia.
pagine: 428
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7047-5
data pubblicazione: Maggio 2014
editore: Aracne
SINTESI
EVENTI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto