Storia della Psichiatria del Canton Ticino dalle origini ai giorni nostri
Volume I. 1803-1906
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
Con questo primo volume della psichiatria del Canton Ticino si entra nel vivo della storia secolare dell’ex manicomio villaggio cantonale di Casvegno, oggi Clinica Psichiatrica Cantonale. È un libro corredato di immagini d’epoca, per gentile concessione Dipartimento delle opere sociali del Canton Ticino. Esse danno veridicità e consapevolezza al testo e allo stesso tempo offrono l’opportunità di vivere le esperienze che ci vengono tramandate. Partendo da un’eredità storica si giunge al deviante della società in un’analisi approfondita della malattia come fenomeno sociale. Il testo, che ci introduce alla tematica mentale sin dai suoi albori, riveste un’importanza documentale storica, che indica precise scelte assunte già a fine Ottocento. Durante il secolo scorso, a partire dall’opera del professor Amaldi, supportata da altri grandi medici e assistenti, il Canton Ticino è stato testimone di coraggio e intraprendenza nella cura e nella riabilitazione assistita, che pur prendendo spunti dalle novità epocali introdotte dalla psicoanalisi di Freud, ha mantenuto un proprio stile. Il Cantone è stato pioniere di importanti sperimentazioni. Originale e unica risulta la documentazione fotografica dei sistemi, dei luoghi e delle modalità con cui si è proceduto nell’assistenza ai malati mentali che ha trovato, pur con difficoltà e ritardi, soluzioni soddisfacenti e ricche di spunti ancora oggi.
pagine: 216
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-7023-9
data pubblicazione: Aprile 2014
editore: Aracne
collana: Inconscio e società | 8
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto