La ruggine della barbarie
Con il testo integrale di “Memoria difensiva per tre uomini condannati alla ruota” di C.-Marguerite Dupaty
16,00 €
9,6 €
     
SINTESI
Nella seconda metà del Settecento, il Libero Pensiero alleato a Illuministi e Massoni, dichiara guerra al sistema giudiziario della Francia di Ancien Regime, il baluardo del Feudalesimo ormai incompatibile con il progetto di una Società liberale che trae dal binomio Giustizia-Sicurezza la ragione stessa della sua esistenza. In questo libello, Dupaty, spesso associato a Beccaria come padre della moderna Criminologia, denuncia un errore giudiziario memorabile, uno scandalo che coinvolge tutti i livelli della magistratura e che trascina la società ad interrogarsi sui principi di Governo e di Giustizia, ma anche su conflitto tra poteri, responsabilità dei giudici, durata dei processi, carcerazione preventiva, privacy, abusi dell’amministrazione pubblica. Una storia vera, un’opera letteraria, un appassionante poliziesco ed un incendiario capolavoro che ha contribuito a far attecchire idee che noi oggi riconosciamo come patrimonio della nostra Civiltà. Non ancora pienamente attuate.
pagine: 278
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6946-2
data pubblicazione: Febbraio 2014
editore: Aracne
collana: Il “cannocchiale” dello storico: miti e ideologie | 24
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto