Alla ricerca di un nuovo equilibrio
I rapporti diplomatici tra la Repubblica di Venezia e il regno di Francia tra XVI e XVII secolo
33,00 €
19,8 €
     
SINTESI
La Repubblica di Venezia conobbe, tra gli ultimi decenni del Cinquecento e i primi del Seicento, probabilmente il periodo di più intenso attivismo politico internazionale dai tempi della lega di Cambrai. In questo periodo, che coincise con una netta ripresa delle sue attività mercantili e manifatturiere, i governanti lagunari si caratterizzarono per una tenace volontà non solo di difendersi dalle pretensioni giurisdizionaliste della Chiesa di Roma ma anche di liberarsi dall’accerchiamento delle forze asburgiche al quale erano stati sottoposti dalle conseguenze della pace di Cateau-Cambrésis del 1559. In quest’ottica, la scelta di un canale privilegiato della sua attività diplomatica che guardasse alla Francia uscita dalle guerre di Religione che ne avevano insanguinato per lunghi decenni il territorio, sembrò del tutto obbligata. Questo studio affronta, nello specifico, le dinamiche di un dialogo costante e altalenante, specchio fedele delle trasformazioni sociali e politiche che interessarono l’intero continente europeo, aprendo la strada all’avvento dei grandi Stati moderni.
pagine: 584
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6854-0
data pubblicazione: Gennaio 2014
editore: Aracne
collana: Il “cannocchiale” dello storico: miti e ideologie | 23
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto