Il pozzo e la luna
Un percorso simbolico di trasformazione tra le acque e il femminile nell’epoca nuragica
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
Per noi moderni il pozzo ha poco significato, ma per gli antichi era l’elemento centrale della comunità. Da un punto di vista simbolico, poi, il pozzo indicava, il collegamento assiale che, unendo il cielo alle più oscure profondità ctonie, creava un’unione profonda dell’uomo con il cosmo. L’acqua che sgorgava dai pozzi era “acqua di vita”, sia perché rendeva possibile la vita materiale, sia perché rimandava alla rinascita spirituale, all’uomo nuovo di cui parla ogni tradizione religiosa. È questo simbolismo originario che affonda nelle tematiche dell’universo femminile, che il testo va a ricercare – a partire dai suggestivi templi a pozzo della Sardegna nuragica – mettendo in luce le profonde analogie tra la discesa nella cavità oscura del pozzo, gli antichi viaggi iniziatici, il simbolismo delle fiabe e il lavoro che accompagna ogni nostro viaggio di trasformazione interiore.
pagine: 272
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-6822-9
data pubblicazione: Gennaio 2014
editore: Aracne
collana: L’Immaginale. Sezione Mundus Imaginalis | 3
SINTESI
INDICE
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto