Concezione creazionista ed incarnazione di Dio nel pensiero di F.W.J. Schelling
8,00 €
     
SINTESI
L’interesse più vivo per il pensiero schellinghiano concerne la sua ultima fase, iniziatasi con la filosofia "positiva", avversata da Karl Rosenkranz e da Johann Eduard Erdmann, e ancor prima da Eduard Zeller, per il riverbero teosofico incidente sul rapportarsi di filosofia e religione, tema che, nonostante i motivi di ripresa irrazionalistici ed esistenzialistici, con Kierkegaard, come precursore contemporaneo, conduce ai due temi fondamentali o ai due nuclei del presente lavoro: la concezione schellinghiana della creazione e quella dell’Incarnazione dell’Assoluto nella storia.
pagine: 56
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-6795-6
data pubblicazione: Dicembre 2013
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto