De te fabula narratur
La fiaba monotipica tra psicoanalisi e folklore
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
Dopo Cartesio (cogito ergo sum), nella modernità liquida teorizzata da Zygmunt Bauman, la fiaba, come ogni produzione dell’immaginario, non è una Aufhebung ottocentesca, che toglie e conserva, bensì una perdita di identità pura e semplice. Nel mutuare da altri la formula “Il complesso di Cenerentola”, il sociologo polacco indica insieme un fatto sociale e una terapia. Trattasi di una scorciatoia di grande valenza eversiva che passa per i negozi. Per cui il politico, se vuol riprendere correttamente oggi il suo mestiere, non può scindere il proprio agire dal “principio responsabilità” o, meglio ancora, dal “principio speranza”, una speranza che venga però a incardinarsi nel cogito: amo, dunque sono. (E. Lévinas).
pagine: 192
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-6794-9
data pubblicazione: Dicembre 2013
editore: Aracne
collana: L’isola che non c’è | 10
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto