Lo chiamavano il Paese del Sole
Il fotovoltaico italiano tra spontaneo insediamento e pianificazione
17,00 €
10,2 €
     
SINTESI
Come, dove, perché sono nati più di 500.000 impianti fotovoltaici nella Penisola? È di tutta evidenza la prorompente diffusione di queste installazioni, sorte spontaneamente dal 2006 ad oggi grazie agli incentivi in Conto–Energia, a dimostrazione dell’ampio consenso sociale verso la tecnologia. Molto meno chiare sono le dinamiche che ne hanno governato l’insediamento. Valicando i confini del mondo degli ordini professionali, il libro si rivolge a tutti i soggetti della società civile che dibattono sulla convenienza o meno dell’opzione fotovoltaica: un “fenomeno” che l’Italia ha visto esplodere senza averlo per tempo pianificato, intorno al quale ruotano confusione e disinformazione. Gli autori allora cercano di “riordinare le idee”: dapprima inquadrando il contesto mondiale delle risorse energetiche; quindi analizzando scientificamente i dati statistici delle migliaia di impianti realizzati; infine proponendo riflessioni per la gestione futura del processo. Proprio adesso che il regime di incentivazione sembra definitivamente terminato ed il Paese del Sole deve decidere quale strada seguire sulla risorsa solare.
pagine: 184
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6778-9
data pubblicazione: Dicembre 2013
editore: Aracne
collana: Tecnologia dei materiali per un’architettura sostenibile | 3
SINTESI
EVENTI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto