Il grande mare del senso
Esplorazioni “ermenautiche” nella Commedia di Dante
36,00 €
21,6 €
     
SINTESI
La sfida di Ulisse, che quasi al termine della propria vita si spinge nell’Oceano Occidentale per fare esperienza del mondo «sanza gente», è il punto di partenza di queste esplorazioni “ermenautiche” nel grande mare del senso della Commedia. Come il personaggio di Ulisse, anche Dante, coinvolto in una profonda crisi esistenziale e morale, decide di intraprendere un viaggio straordinario alla ricerca del senso del mondo, che gli permetterà, al contempo, di approdare ad una nuova concezione dell’opera letteraria. Il volume si articola in tre parti: la prima indaga la dimensione odissiaca della dantesca “favola del mondo” e di quell’ingegno che anima sia l’esploratore di nuovi mondi, sia il poeta; la seconda, seguendo la tradizione della lectura Dantis, interpreta tre canti centrali per la comprensione del poema; la terza risale dapprima ad alcuni modelli essenziali, come il Perceval di Chrétien de Troyes, il Trésor di Brunetto Latini e le Metamorfosi di Ovidio, per esplorare poi l’influenza esercitata dalla Commedia su autori quali Petrarca, Ariosto e Proust.
pagine: 548
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6755-0
data pubblicazione: Marzo 2014
editore: Aracne
collana: Dante nel mondo | 1
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto