Ripensare l’anima oggi
Fondamento e misteri
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Sul tema dell’anima umana è stato scritto moltissimo in ogni tempo. A cominciare dal trattato di Aristotele, può dirsi che tutti i filosofi hanno esposto il loro pensiero al riguardo, fino alle specifiche monografie dei nostri giorni. Ma il cammino della ricerca non ha termine. E se la fede non è in genere “immobile”, a maggior ragione i problemi dell’anima sono ancora più fragili. Basti pensare agli aspetti sempre discussi del suo momento genetico e della sua immortalità e alle più svariate tesi sulla sua consistenza: chi accomuna l’anima all’iPad o a una delle energie che compongono il mondo, il Nobel ebreo Penzias la fa coincidere con l’altruismo incastonato nel nostro DNA. Per le neuroscienze non esiste un centro della nostra coscienza personale, il cervello è solo un groviglio di neuroni e sinapsi, e taluno arriva a paragonarlo a un computer, senza accorgersi che in questo strumento ogni dato è cristallizzato in una specifica posizione. I cristiani non possono certo acquietarsi passivamente di fronte a ogni tesi bizzarra o restare nell’apatia della maggioranza su problemi così intrecciati nella loro fede con quello dell’anima. Ben venga quindi l’impegno di questo studioso, che non è solo un giurista, ma un cattolico che ha svolto ricerche su diverse questioni religiose, e, su questo arduo tema dell’anima, vuole comunicare gli ultimi risultati delle sue riflessioni.
pagine: 148
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-6681-2
data pubblicazione: Novembre 2013
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto