La sottrazione internazionale di minori
Tra diritto penale e ordinamenti sovranazionali
11,00 €
6,6 €
     
SINTESI
L’esigenza di una tutela effettiva dei minori contesi tra due genitori nei casi di sottrazione internazionale che li riguardano, in continuo e costante aumento, ha assunto una crescente rilevanza. Come già previsto anche in altri ordinamenti nazionali, il nostro legislatore ha recentemente introdotto nel codice penale il reato di sottrazione e trattenimento di minore all’estero da parte di uno dei due genitori come risposta “forte” al fenomeno. A cui si aggiungono gli strumenti classici offerti dal Diritto Internazionale e dal Diritto dell’Unione Europea e, in particolare, la Convenzione dell’Aja del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori e il Regolamento Bruxelles II bis. Nel corso del tempo si è formato un articolato dibattito sull’opportunità di una tutela penale del fenomeno e sulla capacità della Convenzione dell’Aja e del Regolamento Bruxelles II bis di costituire una soluzione di contrasto ai casi di sottrazione internazionale di minori. Ma in questo complesso mosaico di considerazioni resta fermo un punto importante: l’interpretazione illuminata dal principio del superiore interesse del minore. Che riconsideri il minore come inizio e fine di ogni intervento.
pagine: 168
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6628-7
data pubblicazione: Dicembre 2013
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto