Due vie per la medicina scientifica al suo sorgere
François X. Bichat e Rudolf Virchow. Una storia che ancora ci riguarda
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
La storia della nascita della Fisiopatologia scientifica presenta un singolare dissidio. Da un lato, gli storici della medicina presentano una genealogia lineare, che va dai lavori di Giovan Battista Morgagni a quelli di François Xavier Bichat fino a quelli di Rudolf Virchow. Dall’altro lato, gli epistemologi della medicina pongono una cesura tra Bichat e Virchow: vitalista il primo, scientifico il secondo; nel limbo della transizione tra non scienza e scienza il francese, all’origine della medicina scientifica il tedesco. Quest'opera dimostra che entrambi i punti di vista risultano insoddisfacenti e al tempo stesso mette in luce la portata del confronto tra i modelli fisiopatologici di Bichat e di Virchow. Confronto che caratterizza ancora la biomedicina contemporanea, dominata dal paradigma riduzionista di ascendenza virchowiana, ma che vede emergere con forza un nuovo modello sistemico la cui prima manifestazione scientifica è proprio nelle ricerche di Bichat e dei “medici filosofi” a cavallo della Rivoluzione francese.
pagine: 108
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6553-2
data pubblicazione: Ottobre 2013
editore: Aracne
collana: Il gallo e la cura | 4
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto