Durata e storia
Aspetti di una nuova percezione del tempo agli inizi del Novecento
26,00 €
15,6 €
     
SINTESI
Fra Otto e Novecento, con la diffusione del bergsonismo, si assiste al declino della fede in una temporalità prevedibile, suffragata da gran parte della storiografia ottocentesca. All’idea del tempo, che scorre lungo direttrici prestabilite, si sostituisce l’idea di un tempo dinamico, non più soggetto alla logica di svolgimento di una forma, ma dotato di un intrinseco impulso creatore, le cui proprietà virtuali, mai interamente realizzate, sarebbero suscettibili di dare luogo ad una perturbante molteplicità di esiti.
pagine: 488
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6534-1
data pubblicazione: Ottobre 2013
editore: Aracne
collana: Ars inveniendi | 24
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto