Per una fenomenologia dell'orrore nella narrativa di Federigo Tozzi
12,00 €
7,2 €
     
SINTESI
Attraverso un ragionato confronto con la narrativa di Edgar Allan Poe, il volume propone una rilettura dell'opera di Federigo Tozzi, intesa come espressione autentica di un underlying horror, latente e insidioso, e di un fantastico insolito, straniante e pervasivo, ben oltre le tradizionali barriere naturalistiche e ipoteche psicanalitiche. E sarà sotto il marchio della bestia e sotto la costellazione medusea di ombra e sangue che si rivelerà il talento di uno degli interpreti più audaci e corrosivi della modernità.
pagine: 220
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-6466-5
data pubblicazione: Ottobre 2013
editore: Aracne
collana: Oggetti e soggetti | 13
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto