La frattura e il crollo
Quale diritto dopo il Totalitarismo?
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
L’evento totalitario, che ha investito l’Europa nel corso del Novecento con nazismo e comunismo, ha posto una frattura radicale nella storia dell’Occidente, con un crollo del sistema che lo ha guidato per oltre duemila anni, basato sulla triade di religione, tradizione e autorità, nata dalla civiltà greco-romana e proseguita dal Cristianesimo. Il tempo che segue appare attraversato da due diversi modi di concepire il mondo: l’uno basato sul dominio, caratterizzato da omologazione e disparità, l’altro sulla pluralità, contrassegnata da uguaglianza e distinzione. La rivoluzione è il modo tipico con cui l’uomo moderno tenta di dare una nuova forma allo Stato sulla base della pluralità. Spesso, però, la violenza ne macchia l’inizio e il percorso, finendo con il distruggere, anziché costruire, la relazione. Quindi: quale diritto dopo il Totalitarismo?
pagine: 140
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6457-3
data pubblicazione: Ottobre 2013
editore: Aracne
collana: Limina | 3
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto